Croce e testa

13,00

Russo è uno sfaccendato giovane playboy a cui piace recarsi nei night, osservare le ballerine, sceglierne una e trascorrere con lei la notte. Tra queste, la sua preferita è Michela, ragazza allegra e intelligente, sempre disposta ad ascoltarlo.

Alle spalle, oltre a una carriera da agente immobiliare, ha un matrimonio finito non senza strascichi e una figlia. Ora vive in casa dei genitori attingendo ai suoi risparmia circondandosi di amicizie equivoche. Una sera mentre si trova con Michela, riceve la telefonata della madre che lo invita con urgenza a rientrare a casa perché è successo un evento che coinvolge tutta la famiglia. Roberto scopre così che è scomparso il fratello Paolo, il figlio prediletto, quello con la famiglia ed il lavoro apparentemente perfetti. Cosa può essere accaduto? Nonostante la denuncia di scomparsa, le forze dell’ordine non hanno molto su cui basare le indagini. La mancanza di indizi fa propendere per un allontanamento volontario. Mentre Roberto cerca di riprendere il filo della sua vita, alle spalle si agitano passioni, ossessioni, tradimenti e gelosie. Croce e testa non è solo un giallo, parla di solitudine, della solitudine delle persone. Michela e Roberto attraversano con le loro macerie un ulteriore dramma , per giungere infine in acque più tranquille. Il testo nasce da un incontro casuale che feci di notte in un bar del porto di Napoli. Un tipo strambo mi raccontò le sue vicende, fu accattivante e divertente. Le risate poi, come spesso accade, lasciarono spazio a profonde riflessioni.

LIBRO AL MOMENTO NON DISPONIBLIE IN LIBRERIA MA ACQUISTABILE SU AMAZON, FELTRINELLI E IBS

Autore: Michele Visconti

 

AMAZON FELTRINELLI IBS
COD: 9788832927122 Categorie: , ,

Descrizione

Russo è uno sfaccendato giovane playboy a cui piace recarsi nei night, osservare le ballerine, sceglierne una e trascorrere con lei la notte. Tra queste, la sua preferita è Michela, ragazza allegra e intelligente, sempre disposta ad ascoltarlo.

Alle spalle, oltre a una carriera da agente immobiliare, ha un matrimonio finito non senza strascichi e una figlia. Ora vive in casa dei genitori attingendo ai suoi risparmia circondandosi di amicizie equivoche. Una sera mentre si trova con Michela, riceve la telefonata della madre che lo invita con urgenza a rientrare a casa perché è successo un evento che coinvolge tutta la famiglia. Roberto scopre così che è scomparso il fratello Paolo, il figlio prediletto, quello con la famiglia ed il lavoro apparentemente perfetti. Cosa può essere accaduto? Nonostante la denuncia di scomparsa, le forze dell’ordine non hanno molto su cui basare le indagini. La mancanza di indizi fa propendere per un allontanamento volontario. Mentre Roberto cerca di riprendere il filo della sua vita, alle spalle si agitano passioni, ossessioni, tradimenti e gelosie.

Croce e testa non è solo un giallo, parla di solitudine, della solitudine delle persone. Michela e Roberto attraversano con le loro macerie un ulteriore dramma , per giungere infine in acque più tranquille. Il testo nasce da un incontro casuale che feci di notte in un bar del porto di Napoli. Un tipo strambo mi raccontò le sue vicende, fu accattivante e divertente. Le risate poi, come spesso accade, lasciarono spazio a profonde riflessioni.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.