Dal fronte del porto a Portella della Ginestra

11,50

Era il 3 febbraio 1942, Franklin Delano Roosevelt aveva battuto il pugno sul tavolo e aveva usato per la prima volta un’espressione che sarebbe in seguito divenuta famosa: fronte del porto! Intendeva che non esisteva solo il fronte del pacifico contro i giapponesi, ma che si ne era aperto un secondo, un fronte interno, proprio nel porto di New York…Poco più di un anno dopo…Era il 2 settembre 1943, vicino a Palermo due carabinieri e due guardie forestali avevano dato l’altolà a un ragazzo a dorso di mulo che trasportava una bara con dentro due sacchi di frumento. Lo avevano obbligato sotto la minaccia dei fucili a mostrare il cadavere. Il ragazzo, ferito, era fuggito reagendo ed uccidendo il carabiniere Antonio Mancino. Ebbe così inizio il mito di Salvatore Giuliano.

Autore: Vincenzo Malavolti

 

AMAZON FELTRINELLI IBS

Disponibile

COD: 9788860072986 Categorie: , , ,

Descrizione

Era il 3 febbraio 1942, Franklin Delano Roosevelt aveva battuto il pugno sul tavolo e aveva usato per la prima volta un’espressione che sarebbe in seguito divenuta famosa: fronte del porto! Intendeva che non esisteva solo il fronte del pacifico contro i giapponesi, ma che si ne era aperto un secondo, un fronte interno, proprio nel porto di New York…Poco più di un anno dopo…Era il 2 settembre 1943, vicino a Palermo due carabinieri e due guardie forestali avevano dato l’altolà a un ragazzo a dorso di mulo che trasportava una bara con dentro due sacchi di frumento. Lo avevano obbligato sotto la minaccia dei fucili a mostrare il cadavere. Il ragazzo, ferito, era fuggito reagendo ed uccidendo il carabiniere Antonio Mancino. Ebbe così inizio il mito di Salvatore Giuliano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.