Do-dici stelle e tre caravelle. Una piccola storia, in una nota

13,00

Ogni estate – nel periodo più spensierato dell’anno – Teodoro interroga se stesso e, di notte, guarda le stelle del cielo sopra la sua amata laguna in cerca di risposte alle mille domande che affollano la sua mente.

Sulle tracce di un’antica leggenda che gli ha rapito il cuore, farà di tutto per scoprire la terra natia di Kallon – un piccolo bambino naufragato sulla costa molti anni prima.

Un corallo magico e di grande valore è la prima traccia che lo condurrà in un viaggio in mezzo al mare dove non sarà mai solo. Ma ritrovare il frammento di corallo è solo l’inizio di un’avventura che lo guiderà insieme ai suoi compagni di viaggio a svelare altri misteri e scoprire dolci melodie.

Un vagare straordinario entro e oltre i confini dell’impossibile in cui tutti si ritroveranno per raccontare che il senso ultimo dell’esistenza e del cammino dell’uomo va cercato sempre nell’amore e nella danza relazionale con l’altro.

Età di lettura: da 10 anni.

AL  MOMENTO NON DISPONIBILE IN LIBRERIA RIBELLE, COMPRALO SU AMAZON, MONDADORI STORE, FELTRINELLI, LIBRERIA UNIVERSIATRIA

AMAZON MONDADORI STORE FELTRINELLI LIBRERIA UNIVERSITARIA

 

Autrice: Franca Mancini

 

 

COD: 9788833873572 Categorie: , , , ,

Descrizione

Ogni estate – nel periodo più spensierato dell’anno – Teodoro interroga se stesso e, di notte, guarda le stelle del cielo sopra la sua amata laguna in cerca di risposte alle mille domande che affollano la sua mente.

Sulle tracce di un’antica leggenda che gli ha rapito il cuore, farà di tutto per scoprire la terra natia di Kallon – un piccolo bambino naufragato sulla costa molti anni prima.

Un corallo magico e di grande valore è la prima traccia che lo condurrà in un viaggio in mezzo al mare dove non sarà mai solo. Ma ritrovare il frammento di corallo è solo l’inizio di un’avventura che lo guiderà insieme ai suoi compagni di viaggio a svelare altri misteri e scoprire dolci melodie.

Un vagare straordinario entro e oltre i confini dell’impossibile in cui tutti si ritroveranno per raccontare che il senso ultimo dell’esistenza e del cammino dell’uomo va cercato sempre nell’amore e nella danza relazionale con l’altro.