PRESENTE due/Nuvole di passaggio

12,00

“Viaggiando, scoprirai territori incantevoli e tremendi, non segnati dalle mappe. In alcuni ti sentirai a casa; in altri, sempre straniero. Questi luoghi sono persone. Siamo mete. E siamo il viaggio”.

Quasi 50 anni e solo tre mesi di vita davanti. Anita ha un “penultimo” desiderio: incontrare ancora una volta tre amici, persi di vista da un po’. Spedisce la stessa lettera a tutti loro, annunciando che li andrà a trovare. Dopo lo spiazzante incontro con Luca, è il turno di Lara, amica d’infanzia. Ex-fotografa di successo, oggi madre di tre figli, sposata con Francesco. Tutto apparentemente regolare? Forse.

“Nuvole di passaggio” è il secondo capitolo della trilogia PRESENTE. Un viaggio in tre itinerari. Tre incontri in cui sfumano i confini fra passato e futuro, fra buono e cattivo, fra te e me. Un diario, come guida e promemoria. La narrazione al presente, come unico, urgente tempo possibile. Le distanze in chilometri e in scelte di vita che non riescono a separarci del tutto. Inutile allacciare le cinture di sicurezza.

AL MOMENTO NON DISPONIBILE IN LIBRERIA RIBELLE, PUOI ACQUISTARLO SU AMAZON

 

 

AMAZON

 

 

Autrice: Simonetta Corrado

 

 

COD: ‎9798523846007 Categorie: , ,

Descrizione

“Viaggiando, scoprirai territori incantevoli e tremendi, non segnati dalle mappe. In alcuni ti sentirai a casa; in altri, sempre straniero. Questi luoghi sono persone. Siamo mete. E siamo il viaggio”.

Quasi 50 anni e solo tre mesi di vita davanti. Anita ha un “penultimo” desiderio: incontrare ancora una volta tre amici, persi di vista da un po’. Spedisce la stessa lettera a tutti loro, annunciando che li andrà a trovare. Dopo lo spiazzante incontro con Luca, è il turno di Lara, amica d’infanzia. Ex-fotografa di successo, oggi madre di tre figli, sposata con Francesco. Tutto apparentemente regolare? Forse.

“Nuvole di passaggio” è il secondo capitolo della trilogia PRESENTE. Un viaggio in tre itinerari. Tre incontri in cui sfumano i confini fra passato e futuro, fra buono e cattivo, fra te e me. Un diario, come guida e promemoria. La narrazione al presente, come unico, urgente tempo possibile. Le distanze in chilometri e in scelte di vita che non riescono a separarci del tutto. Inutile allacciare le cinture di sicurezza.